news-neve

Partendo dal presupposto che la vettura sia dotata di pneumatici invernali o, in alternativa, di catene, guidare sulla neve impone una maggiore attenzione, soprattutto nei confronti degli altri automobilisti.

Per questo è importante avere sempre la padronanza del proprio veicolo assumendo una posizione di guida corretta. Marciare con una certa serenità occorre rispettare anche un’adeguata distanza di sicurezza con la vettura antistante ed essere consapevoli delle reali condizioni di aderenza.

Guidando sulla neve è bene evitare azioni troppo veloci con lo sterzo per non innescare, anche a bassa velocità, reazioni incontrollabili.
Occorre accelerare progressivamente per evitare il pattinamento delle ruote e cambiare rapporto rilasciando dolcemente la frizione. Se le ruote iniziano a slittare è necessario inserire una marcia superiore, in modo tale che si favorisca il recupero dell’aderenza. In salita è utile impiegare una marcia superiore a quella che normalmente si usa sull’asfalto asciutto, mentre in discesa è meglio impiegare quella che concilia la motricità per potere governare l’auto.

Durante le fasi di frenata bisogna evitare l’inserimento dell’Abs e usare il più possibile l’effetto del freno motore. Alcuni cambi automatici e, molti settaggi di configurazione delle nuove vetture, offrono anche la modalità Winter per i fondi a bassa aderenza, che permette una maggiore aderenza anche in condizioni del fondo stradale innevato o ghiacciato. Infine, se la vettura non è dotata di Abs, in caso di bloccaggio delle ruote è bene ridurre un po’ lo sforzo sul pedale del freno per recuperare l’aderenza e, poi, frenare di nuovo con minore intensità più volte.