Il Tagliando auto è un controllo a cui ogni veicolo deve essere sottoposto periodicamente. L’obiettivo è assicurarsi che ogni singola parte dell’auto funzioni a dovere e non presenti uno stato avanzato di usura.
E allora perché non si presta la dovuta attenzione alla manutenzione della macchina e in particolare al tagliando auto?

Cerchiamo di descrivere alcune regole.

Il tagliando auto è obbligatorio?
Il tagliando auto è obbligatorio solo ai fini della validità della garanzia. Ovviamente noi consigliamo di continuare la manutenzione anche dopo questo termine.
Fino a qualche anno fa, per non perdere la garanzia, si era costretti a fare il tagliando presso la rete di assistenza ufficiale della casa costruttrice. Ora, invece, grazie al Regolamento UE 461/2010, qualsiasi officina meccanica qualificata può eseguire questo intervento di manutenzione in modo equivalente e perfettamente valido.
Quindi è opportuno scegliere un centro officina che sia in grado di svolgere tagliandi in garanzia, e verificare che abbia i software e i manuali d’uso per il modello di auto, altrimenti si perderà ogni diritto di far valere la garanzia!

Quali controlli vengono effettuati?
– stato di usura delle pastiglie dei freni,
– sospensioni,
– climatizzatore,
– pressione degli pneumatici e stato di usura,
– funzionamento delle luci interne ed esterne,
– verifica di eventuali perdite nel motore,
– marmitta,
– mancanza di acqua nel filtro del gasolio,
– cinghie di trasmissione,
– livelli dei fluidi dell’auto (olio, liquido refrigerante, liquido freni, detergente lavavetri).

Ogni quanto tempo va fatto il tagliando auto?
Bisogna verificare le indicazioni del libretto di uso e manutenzione, perché la frequenza varia con il tipo di motore, di alimentazione e di altre caratteristiche dell’auto.
Come indicazione generale il tagliando va fatto tra i 15.000 e i 30.000, ma alcune auto più recenti possono arrivare a 35.000 km.
Infine, le auto diesel con filtro antiparticolato potrebbero aver bisogno di fare il cambio dell’olio prima della scadenza prescritta dal libretto di uso e manutenzione, soprattutto se l’auto è utilizzata per brevi tragitti. Quest’ultimo impedisce alla vettura di raggiungere la temperatura ottimale d’esercizio con la dovuta frequenza e così il filtro antiparticolato diluisce l’olio motore contaminandolo con del gasolio, creando talvolta la necessità di cambiare l’olio anche dopo solo poche migliaia di km.

PRENOTA IL TUO TAGLIANDO PRESSO LA NOSTRA OFFICINA >>

DA OGGI IN TUTTE E 3 LE NOSTRE SEDI!